Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali - Settore Salute - La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti

Influenza A (H1N1)

La nuova influenza A(H1N1) è un’infezione virale acuta dell’apparato respiratorio con sintomi simili a quelli classici dell’influenza tradizionale stagionale. Come quest’ultima, l'influenza da virus A(H1N1) nell'uomo può presentarsi in forma lieve o grave; può causare un peggioramento di patologie croniche pre-esistenti: sono stati segnalati casi di complicazioni gravi (polmonite ed insufficienza respiratoria) e decessi associati ad infezione da virus A(H1N1).

Pandemia fase 6

Il nuovo virus dell’influenza A (H1N1) è comparso per la prima volta alla fine di aprile 2009, in Messico. E da quel momento si è diffuso in tutto il mondo con una velocità senza precedenti. Per questo, gradualmente, il livello di attenzione per la preparazione e la risposta alla pandemia influenzale fissato dall’Organizzazione mondiale della Sanità si è innalzato fino a raggiungere il Livello 6, il massimo della scala. Il più alto livello di allerta non è dovuto alla gravità clinica dei sintomi, ma alla grande diffusione geografica del virus.

Come si manifesta

I sintomi sono gli stessi dell’influenza stagionale e possono comprendere:

  • Febbre
  • Tosse
  • Mal di gola
  • Dolori muscolari e articolari
  • Mal di testa
  • Brividi, debolezza e malessere generale
  • Diarrea e vomito (talvolta)

Come si trasmette

I primi casi della nuova influenza umana da virus A(H1N1) sono stati legati a contatti ravvicinati tra maiali e uomo; il nuovo virus A(H1N1) è infatti un virus di derivazione suina: si è adattato all’uomo ed è diventato trasmissibile da persona a persona.

Tuttavia l’influenza A da nuovo virus A(H1N1)v non viene trasmessa attraverso il cibo e non c’è alcun rischio di infezione attraverso il consumo di carne suina o prodotti a base di carne suina. E' comunque sempre una buona regola igienica consumare carne ben cotta.

Al pari dell'influenza classica stagionale, l’influenza A si trasmette invece attraverso le goccioline di saliva e le secrezioni respiratorie, per via diretta (tosse, starnuti, colloquio a distanza molto ravvicinata) ma anche per via indiretta (dispersione delle goccioline e secrezioni su oggetti e superfici come rubinetti, maniglie, telefoni, piani di lavoro, corrimani che vengono poi toccati da altre persone). I virus influenzali possono rimanere infettanti per alcune ore nell'ambiente esterno, prima di essere inattivati dall'essiccamento e dall'azione degli agenti atmosferici. Dall’andamento fin qui verificato, l’influenza A si diffonde più facilmente nelle collettività frequentate da ragazzi e giovani che sembrano essere più suscettibili di contrarre l’infezione, quali ad esempio le scuole, piuttosto che fra le persone più anziane, le quali conservano forse memoria immunitaria di pregresse infezioni da Virus influenzali appartenenti allo stesso sottotipo H1N1.

L’Unità di crisi

Per affrontare l’emergenza, il Ministero della Salute ha istituito un'apposita Unità di crisi, presieduta dal Vice Ministro Ferruccio Fazio, per la sorveglianza e la prevenzione dell'influenza da nuovo virus A (H1N1) e per l'attuazione del Piano di preparazione e risposta alla pandemia influenzale, concordato con gli altri Stati dell’Unione europea.

I primi casi della nuova influenza umana da virus A (H1N1) sono legati a contatti ravvicinati tra maiali e uomo; il nuovo virus A (H1N1) è infatti un virus di derivazione suina: si è adattato all'uomo ed è diventato trasmissibile da persona a persona. Per sottolineare le sue caratteristiche di virus nuovo è anche chiamato A (H1N1)v (v sta per variante).

Ti è stato utile questo servizio?
sì, mi è stato utile
 
no, non mi è stato utile
 no
bambina con la febbre
mappa interattiva dei sintomi
Sai orientarti nella mappa dei sintomi?
riconosci il virus
Sai riconoscere il virus dell'influenza A?
validazione w3c html pagina    validazione w3c css pagina
www.staibene.it
disclaimer | privacy | credits | accessibilità | mappa del sito | home